Il significato del vischio a Capodanno

La leggenda tramanda come questa pianta sia nata la notte di Natale, quando un vecchio e avido mercante si rese conto di quanto male avesse fatto, nella vita, al prossimo. Il suo animo abbandonò indifferenza e ostilità dischiudendosi all'amore verso gli altri. Le sue lacrime di commozione e pentimento, cadute sopra un cespuglio, rimasero lucenti come perle, dando così origine al vischio.

Per questo baciarsi sotto questa pianta è un gesto portatore di serenità e di pace.

Regalarlo a Capodanno insieme a pungitopo e ad agrifoglio, a parenti ed amici significa augurare un anno ricco di armonia e felicità!

Ma non va dimenticato che i suoi frutti sono tossici e non devono pertanto essere consumati o messi a contatto con cibi e bevande.



La stella di Natale

Secondo la leggenda, in un anno ormai perso nella storia, una bambina molto povera volle offrire un dono a Gesù nel giorno di Natale. La sua condizione non le permetteva di donare altro che un povero mazzo di frasche, che la bimba legò con amore con il nastro rosso che le legava i capelli. Posato accanto al Bambinello il mazzo si trasformò miracolosamente nella pianta dal fiore più rosso e bello che i suoi occhi avessero mai visto.



La mimosa per la festa della Donna

Questo grazioso fiore, con la sua capacità di resistere ai rigori invernali, ancora presenti nel mese di Marzo, e il suo aspetto delicato ben si presta a rappresentare la bellezza, la vitalità e la forza d'animo della donna.

Anche la sua fioritura annuale è adatta a simboleggiare questo evento che si ripete una sola volta all'anno.



La rosa rossa a San Valentino

San Valentino è la festa dell'amore e la rosa rossa è da sempre il simbolo dell'amore e della passione. La leggenda narra che un giorno San Valentino udì passare, fuori del suo giardino, due giovani innamorati che stavano litigando. Presa dal suo giardino una bellissima rosa, la regalò loro pregandoli di fare la pace ed esortandoli a pregare il Signore, stringendo insieme la rosa, affinché mantenesse vivo in eterno il loro amore.

Da quel giorno la rosa è diventata simbolo dell'amore.



Crisantemi ai morti

Il crisantemo, con la sua resistenza al clima rigido, è tra le piante la cui fioritura avviene nel periodo tardo autunnale ed invernale. Quando la natura appare come morta il crisantemo sboccia con i suoi fiori dai molti colori.
Portato sulle tombe, in modo particolare nel giorno dei defunti, testimonia l'amore che resta vivo verso chi non è più fisicamente presente.
Per gli orientali il crisantemo significa "amore oltre la morte", quindi immortalità e nuova vita piena di gioia.



Yucca, conosciuto come tronchetto della felicità

Questa è una delle piante maggiormente adatte a purificare ed umidificare l'aria di ambienti chiusi. Rimuove vari tipi di tossine, come ad esempio la formaldeide, pare che il suo nome sia legato a questa sua azione purificante.




Chi siamo | Matrimoni | Cura di fiori e piante | Il linguaggio dei colori | Il significato dei fiori | Anniversari | Lauree | Curiosità | Contattaci

di Fascinelli Elisabetta

Via Nino Bixio, 196

VILLAFRANCA (VR)

Tel 045-7901027

P.I. 02494790237

info@fiorivillafranca.com